Home > Noleggio > Elettromedicali > Ionoforesi per iperidrosi

€ 6,00 al giorno (IVA inclusa)

Fisionoleggio dopo 4 mesi di noleggio ti dà il diritto di riscattare il macchinario.

IONOFORESI PER IPERIDROSI

Periodo minimo di noleggio 30 giorni

L’iperidrosi è una disfunzione del sistema simpatico che innerva le ghiandole sudoripale e ne controlla quindi la funzionalità. Il sistema simpatico delle persone soggette all’iperidrosi reagisce in modo anomalo a piccoli stress, a lievi variazioni di temperatura causando appunto un’eccessiva sudorazione, da qui iperidrosi.

La ionoforesi è un trattamento che usa corrente elettrica a bassa tensione che, attraverso l’acqua a contatto con la pelle, provoca la coagulazione di una proteina cutanea, bloccando in tal modo l’attività dei dotti sudoripari e normalizzando la sudorazione nell’area cutanea trattata senza danneggiare le ghiandole sudoripare.

Indicazioni ed obiettivi terapeutici
La ionoforesi è la terapia di prima scelta nel trattamento della sudorazione eccessiva del palmo delle mani, delle piante dei piedi e delle ascelle: è un trattamento molto efficace e la percentuale di successo si aggira intorno all’85%. La terapia con ionoforesi è sicura, pur lavorando con acqua ed elettricità. La terapia viene prescritta da un medico.
Controindicazioni:
La terapia con ionoforesi va evitata in caso di soggetti portatori di pacemaker, stato di gravidanza, soggetti affetti da aritmie, pazienti portatori di protesi o impianto metallico vicino o nella zona da trattare, donne portatrici di IUD (dispositivo intrauterino) metallico, presenza di vescicole o ferite nella pelle da trattare non gestite adeguatamente, soggetti con infezioni nella sede da trattare, soggetti con malattie che determinano insensibilità agli stimoli dolorosi, ecc. Essendo la ionoforesi un trattamento sicuro, non ci sono limiti di età per il suo l’utilizzo; tuttavia, al solo scopo precauzionale, viene suggerito un uso dall’età di 12 anni in su. L’ utilizzo della ionoforesi al di sotto di questa età dovrà essere discusso con il medico prescrittore e, laddove ritenuto necessario, nel bambino di età inferiore ai 12 anni l’apparecchio va usato con la supervisione di un adulto.